Clinica di Riproduzione Assistita Fattore Femminile

Bassa riserva ovarica, cosa significa?

Working in a Professional Laboratory

La riserva ovarica fa riferimento alla quantità di ovociti disponibili nell’ovaio di una donna, cosa che è direttamente collegata con la sua possibilità di gravidanza.  

Indipendentemente dall’età, la riserva ovarica può essere compromessa da molti aspetti, cosa che porterà a una minore possibilità di gravidanza in modo naturale e il ricorso a trattamenti di fertilità.

Quali sono i segni che ci possono aiutare a conoscere la nostra riserva ovarica?

  • L’età della paziente è un fattore determinante per conoscere la riserva ovarica.
  • L’ ecografia pelvica permette di valutare la morfologia delle ovaie.
  • Lo studio dell’ FSH. L’ormone follicolo-stimolante (FSH) è un ormone che agisce sull’ovaio per stimolare lo sviluppo follicolare. Interviene principalmente nella maturazione dei follicoli e il valore, o tasso dell’ FSH, ci permetterà di conoscere la capacità delle ovaie di produrre ovuli quando questi sono sottoposti ad una stimolazione.
  • L’ormone antimulleriano (AMH) regola il numero di follicoli disponibili durante un ciclo mestruale. Permette di prevedere la quantità di follicoli disponibili durante un ciclo mestruale. Permette di prevedere la quantità di follicoli pre-antrali potencialmente atti per essere maturi durante un ciclo di FIVET.

Abbiamo voluto chiedere alla Dott.ssa Moschetta sulle possibilità di gravidanza che esistono con una diagnosi confermata di Bassa riserva ovarica.

dottoressa Moschetta

Posso rimanere incinta con una bassa riserva ovarica?

La probabilità di gravidanza non dipende solo dalla riserva ovarica ma anche dall’età della paziente. Non è la stessa cosa avere una bassa riserva ovarica a 30 anni che a 40 anni, dato che possiamo ritrovarci con pazienti di 30 anni con bassa riserva ovarica, che producono pochi ovuli, ma di buona qualità. Allo stesso modo può avere più ovuli a 40 anni, ma di peggiore qualità.

Che opzioni ho a mia disposizione?

Il trattamento verrebbe scelto in funzione dei dati riportati nelle prove richieste, la storia clinica della paziente e anche, come abbiamo indicato, in funzione dell’età. A seconda di questi parametri la tecnica più efficace sarà la fecondazione in vitro con ICSI, con ovuli propri o con ovuli donati.

Che opzioni può offrirmi un centro di riproduzione assistita?

Con una diagnosi di bassa riserva ovarica le opzioni di gravidanza senza tecniche di riproduzione sono quasi inesistenti, per questo un centro di riproduzione assistita può facilitare il processo mettendo al servizio della paziente le tecniche e i farmaci adeguati con cui ottimizzare la stimolazione ovarica migliorando la risposta e, attraverso la ICSI, facilitare la sua fecondazione.

Se desideri realizzare uno studio in cui misurare la riserva ovarica, o hai già una diagnosi e vuoi conoscere le varie opzioni a disposizione per rimanere incinta, alla ProcreaTec possiamo aiutarti, consigliandoti attraverso il nostro servizio di prima visita gratuita.

prima visita gratuita

 

4 Commenti

Clicca qui per pubblicare un commento

  • Sono una donna di 42 anni. Il penultimo fsh era 18, mentre l’ultimo 60 ma dopo essermi sottoposta al dufaston per 7 giorni per stimare il ciclo che non arrivava e far scoppiare una cisti all’ovaio. Ho un antimuleriano di 0,05. So di essere un caso disperato, ma quali possibilità e comeposso diventare madre. Grazie

    • Gentile Gianna,

      prima di tutto la ringrazio per leggere il nostro blog. Dopo leggere la sua informazione credo sia consigliabile vedere uno speziallista in fertilità per valutare i valori delle ormone, la cisti, ect. Se vuole contattare con noi, offriamo un servizio per skype gratuito per una prima visita. Non esitare a scrivirmi:

      laura.alonso@procreatec.com

      Cordiali Saluti
      Laura Alonso

  • Buonasera Dottoressa,
    ho 42 anni, sono reduce di un tentativo di eterologa effettuato nel mese di luglio in una clinica spagnola, e sono arrivata in prossimità del pick up ovocitario con questi valori:
    Estradiolo=1380
    Progesterone= 0,42
    Ovaie destra con 4 follicoli di 19.5 mm, 18 mm, 17.5 mm e 14 mm
    Ovaie sinistra con 2 follicoli di 18 e 17 mm.
    Risultato: tre follicoli vuoti su sei, tre ovociti fecondati e un solo blastocisti che purtroppo non era adatto al transfer perchè anormale.
    Volevo sapere se il dosaggio della terapia puo’ incidere, cioè se aumentando le dosi dei farmaci che mi sono stati prescritti potrei avere un migliore risultato in un secondo ciclo, e qualche speranza in piu’.
    La ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti

    • Gentile Lara,

      Può essere che la risposta migliori o no.
      Non è l’ aumentare la dose che migliora il risultato, a volte è meglio cambiare i farmaci e lo schema di stimolazione per migliorare il risultato.
      Comunque sarebbe utile sapere che tipo di farmaci e che dosaggi le hanno somministrato per darle una risposta più precisa.

      Cordiali saluti

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 359 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This