Notizie Riproduzione Assistita

La crioconservazione di embrioni in Spagna e  il caso dell’attrice Sofia Vergara.

divorze embrioni

Dopo un trattamento di fecondazione in vitro nel nostro paese esiste la possibilità di crioconservare gli embrioni in surplus e poter disporre di essi in fututo. Questa tecnica, che è consentita dalla Legge di Riproduzione Assistita, viene realizzata da anni in Spagna.

La legge obbliga i centri in cui si realizza la Fecondazione in vitro a informare e consegnare un consenso  al paziente, che dovrà avere ben chiaro le opzioni sul destino e futuro degli embrioni generati per o dalla coppia.

divorze embrioni

In questi giorni a Hollywood l’attrice Sofia Vergara ha suscitato delle polemiche sul tema in questione a causa della sua separazione. L’attrice e il suo ex Nick Loeb sono finiti in tribunale perché un giudice dovrà decidere cosa fare rispetto ai due embrioni umani creati con i gameti di entrambi sei mesi prima della loro separazione. L’attrice vuole distruggerli mentre Nick rifiuta questa opzione.

Vediamo cosa succederebbe in Spagna

Anche se all’inizio dicevamo che la Legge di Riproduzione spagnola 14/2006 menziona la crioconservazione di embrioni in surplus di un ciclo di fecondazione in vitro, non dice niente su cosa succederebbe in caso di separazione o divorzio.  Tuttavia, questa polemica suscitata negli Stati Uniti fa sí che il resto dei paesi rivedano le loro leggi e le adeguino alle nuove esigenze, per chiarire per esempio il futuro di alcuni dei più di 300000 embrioni crioconservati nel nostro paese.

Secondo il giurista Juan Méjica della Commissione Nazionale della Riproduzione Umana Assistita e d’accordo con la  proposta del Tribunale europeo dei Diritti Umani e la giustizia statunitense,  non bisognerebbe permettere l’uso dei preembrioni quando la coppia modifica la sua situazione civile. “Non avrebbe senso che il figlio nascesse contro la volontà di uno dei suoi progenitori”.

Esistono vari tribunali di diversi paesi in cui la sentenza davanti a situazioni simili è stata sempre la stessa, ad eccezione di due. In Argentina, in cui si diede credito al fatto che dando il suo materiale genetico l’uomo stava accettando la sua partecipazione e le conseguenze. E un’altra in Israele in cui è stata data la ragione ad una donna di oltre 40 anni e malata di cancro, per avere la sua ultima opportunità di essere madre con i suoi geni.  In Spagna, a causa di questo vuoto legale ritroviamo molti embrioni senza “genitori” dove nessuno sembra avere la custodia, così come dice Natalia López Maratalle, membro del Comitato di Bioetica Spagnolo.

Cosa dice la Legge Ley 14/2006:

–   A livello legale, gli embrioni sono uguali ai gameti femminili o ovociti crioconservati.

–   I progenitori legali- che non sempre sono quelli biologici- decidono cosa fare prima di congelarli e firmano un consenso sulla loro destinazione.

–   Due anni dopo devono revocare o modificare il futuro degli embrioni. Se non lo si fa, dopo quattro anni saranno di proprietà del centro di riproduzione assistita.

La legge offre quattro possibilità:

1. Il loro utilizzo da parte dei coniugi.

2. La donazione con fini riproduttivi.

3. La donazione alla ricerca.

4. La cessazione della loro conservazione senza altro utilizzo.

In caso di divorzio, bisognerà studiare che destinazione era stata accordata e firmata per i loro embrioni. Il consenso per dare ai preembrioni o gameti crioconservati una qualsiasi di queste destinazioni, potrà essere modificato in qualsiasi momento, sempre con un consenso mutuo.

” El Mundo ”

Alla ProcreaTec il protocollo viene adattato alle esigenze di ogni paziente, crediamo in una medicina personalizzata in cui ciascuna terapia deve adeguarsi alle condizioni mediche di ciascun paziente.

Perchè scegliere ProcreaTec? Prima visita a distanza gratuita

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 24 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This