Domande e risposte sulla donazione (ovuli o embrioni) in un trattamento di Riproduzione Assistita.

Donazione di ovuli

Come si sceglie la donatrice?

In un precedente articolo parlavamo del processo di selezione delle donatrici che entravano a far parte del programma di donazione. Non devono solo attenersi alle condizioni stabilite dalla legge , ma devono anche compiere un elevato numero di requisiti medici come: valutazione psicologica, prove genetiche, stile di vita, ecc.

C’è molta lista d’attesa?

In alcuni centri la disponibilità delle donatrici non è sempre la stessa, a volte si possono avere  anche vari mesi  d’attesa. Tuttavia, alla clinica di fertilità ProcreaTec esiste un programma di donazione di ovuli chiamato OVODONA, attraverso cui poter garantire alle pazienti un ampio numero di donatrici senza avere lista d’attesa. Ad ogni modo, si tratta sempre di scegliere la donatrice che più rispetta le caratteristiche della coppia, per questo motivo a volte è possibile che si abbia un piccolo ritardo.

Dovrò spiegare a mio figlio, in futuro, che sono dovuta ricorrere alla donazione?

Ne abbiamo già parlato in articoli precedenti e come dicevamo è una scelta personale. Gli esperti in psicologia raccomandano di parlare del tema con naturalezza, dato che il vincolo materno o paterno va molto oltre il DNA.

Ho una sorella che vuole donarmi i suoi ovuli, può farlo?

 No, anche se in Spagna abbiamo accesso alla donazione di ovuli, la legge dice che dovrà essere sempre attraverso una donatrice anonima.

donazione

Donazione di embrioni

Cosa scelgo: donazione di ovuli o donazione di embrioni?

Questa scelta è molto personale, dipende dalla situazione di ciascuna coppia. Le percentuali di successo del nostro centro, pubblicate dalla SEF, dimostrano che con la donazione di embrioni la percentuale de successo si abbassa al 45%, mentre con la donazione di ovuli arriva fino al 75%. Quello che sì farà la differenza sarà il prezzo, poiché accedere a embrioni già donati comporta un minore sviluppo di mezzi.

Esiste alcun rischio di rigetto o incompatibilità?

No, poiché il sistema immunologico femminile è preparato per portare avanti la gravidanza, sapendo che non deve agire contro l’embrione e permettendo così il suo sviluppo nell’utero materno.

È importante ricorrere allo psicologo per affrontare la situazione in entrambi i casi?

La donazione di ovuli o embrioni è, in molte occasioni, l’ultimo passo di un lungo processo di Riproduzione Assistita, è l’ultimo ricorso per poter raggiungere il sogno di diventare genitori. Dover ricorrere a dei donatori suppone spesso un grande impatto psicologico, che genera numerosi dubbi.

È in questo momento che il ruolo dello psicologo assume importanza, in quanto potrà orientare i pazienti grazie alla sua esperienza, i suoi studi ecc., su come la donazione condiziona in qualche maniera le loro vite. Potranno parlare degli aspetti emotivi, sociali e genetici , e dell’impatto che possono avere sulle loro vite. Quanto più la coppia accetta la donazione, più normale verrà considerata la situazione e meno ripercussioni si avranno nel trattamento e nello sviluppo della sua futura maternità/paternità.

Alla Procreatec contiamo su un’ampia esperienza in donazione di ovuli ed embrioni. La clinica di fertilità, con alle spalle molti anni di esperienza, continua ad ottenere alte percentuali di successo, soprattutto grazie al transfer di embrioni allo stadio di blastocisti.

Se vuoi una prima diagnosi o semplicemente un’opinione professionale, la nostra clinica mette a tua disposizione i suoi servizi attraverso una prima visita presenziale o a distanza, durante la quale la nostra équipe, formata da medici specializzati in fertilità ed embriologi, potranno consigliarti correttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *