Dubbi sui farmaci in Riproduzione Assistita

Dopo una prima visita di fertilità, quando il medico ha già effettuato una diagnosi e dobbiamo pensare di cominciare un trattamento veniamo assaliti da molti dubbi.

I farmaci sono uno degli elementi più importanti del trattamento e quello che fa sorgere più dubbi.

Dubbi sui farmaci in Riproduzione Assistita

Mi hanno spiegato tutto sui farmaci, ma non mi è chiaro cosa devo fare

In ogni trattamento di riproduzione assistita vengono prescritti dei farmaci che hanno varie funzioni. Solitamente l’uso e l’applicazione delle medicine verrà spiegato durante la visita, incluso indicazioni pratiche da parte delle infermiere nel caso in cui i farmaci devono essere iniettati secondo dei metodi poco abituali.  È normale che sorgano dei dubbi sulla quantità da utilizzare, su come funzionano le iniezioni, il momento di prendere uno o l’altro farmaco, e soprattutto se lo abbiamo preso in modo corretto o ci siamo dimenticati qualcosa.

La prima cosa che bisogna richiedere al centro è un piano terapeutico chiaro in cui vengano registrati tutti i farmaci che bisogna utilizzare durante il procedimento, i giorni e le quantità.

Alla ProcreaTec abbiamo dei piani terapeutici totalmente personalizzati che vengono dati al pazienti perché abbia tutte le informazioni necessarie sempre a portata di mano e davanti a qualsiasi dubbio possa farne ricorso.

Non riuscirò a iniettarmi i farmaci in casa?

Uno dei dubbi principali è quello di pensare che non sarà capace di somministrarsi i farmaci da sola, soprattutto nel caso delle iniezioni. Solitamente, una volta che vediamo le spiegazioni dell’infermiera, possiamo pensare che è un procedimento complicato, in realtà dobbiamo lasciare da parte la paura in quanto il formato di presentazione di questi farmaci è preparato per facilitarne il suo uso in casa. Può essere una buona opzione che qualcun altro apprenda a iniettarli perché in un momento dato possa aiutarti eliminando l’ansia che il processo può causare.

Alla  ProcreaTec l’infermiera potrà spiegarti il processo tanto in ambulatorio, quanto per telefono o via Skype, perché l’esperienza visiva aiuti a comprendere il processo.

Dubbi sulle qantità

Solitamente non tutti  i farmaci prescritti dovranno essere usati durante il periodo del trattamento, non sempre verranno impiegate le stesse quantità. È normale che dopo i controlli ecografici e ormonali in sangue, il medico aggiusti le dosi e aggiunga o elimini farmaci al piano terapeutico.

Il documento che abbiamo menzionato in precedenza sarà parte fondamentale del processo. Questo piano terapeutico verrà modificato e aggiornato secondo i vari controlli, dobbiamo quindi tenerlo sempre  presente  e rivederlo prima di somministrarci i farmaci per verificare che lo stiamo facendo correttamente.

Se hai dei dubbi o non ti è chiaro il documento perché il tuo medico non lo ha aggiornato, chiama il centro, la nostra équipe medica potrà aggiornare l’informazione in quanto il nostro programma di storia clinica avrà registrato tutti i cambiamenti effettuati nel piano terapeutico dopo l’ultima visita o dopo l’ultimo controllo effettuato.

Credo di essermi iniettata male il farmaco

Un’altra situazione frequente è pensare o rendersi conto che il farmaco non sia stato iniettato bene, o che la quantità non era corretta. Nel caso in cui succeda non bisogna allarmarsi, bisogna contattare il prima possibile il centro perché diano le nuove dosi in base a quanto successo. Non dobbiamo mai dosare noi i farmaci, è meglio sempre consultare il centro perché ci diano le indicazioni opportune a beneficio del nostro trattamento.

I farmaci giocano un ruolo importante nei trattamenti, è necessario che il paziente si faccia repsonsabile di questa parte del processo perché il risultato sia quello sperato. Alla ProcreaTec medici e infermiere mettono a disposizione dei loro pazienti molteplici canali di comunicazione perché nessuno dei dubbi di cui parlavamo in precedenza supponga un problema nel risultato finale.

prima visita gratuita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *