Fattore Femminile Riproduzione Assistita

È necessario eliminare le cisti dalle ovaie per poter rimanere incinta?

cisti

Uno dei fattori più ricorrenti nella salute della donna è la presenza di cisti nelle ovaie. Sono quasi sempre cisti di piccole dimensioni e asintomatiche. Molto comuni nelle donne in età fertile, possono essere di vari tipi:

–    Funzionali: si formano a causa dell’ovulazione mensile per due motivi, perché il follicolo che deve aprirsi ed espellere l’ovulo non si apre bene (ciste follicolare), o anche perché una volta che l’ovulo è stato espulso, si richiude (ciste lutea). Questo tipo di cisti spariscono in 6-8 settimane e non presentano alcun sintomo.

–   Dermoidi: prodotte da cellule che hanno la capacità di svilupparsi da sole, sono presenti fin dalla nascita e crescono lentamente durante il periodo riproduttivo della donna. Solitamente presentano pochi sintomi, anche se crescendo possono causare dolore.

–   Adenomi: si formano da cellule che si trovano sulla superficie esterna dell’ovaio. Normalmente sono benigni e se crescono possono causare dolore.

–   Endometriomi: sono cisti causate dall’endometriosi. L’endometriosi è una malformazione del tessuto endometriale (tessuto che ricopre l’utero) che cresce e si forma al di fuori dell’utero, per esempio nelle ovaie.

Generalmente queste cisti sono benigne e in poche occasioni si presentano come maligne, ma per poter stabilire questa differenza sono imprescindibili le revisioni periodiche attraverso cui scartare altre complicazioni che ne possono derivare.

Come abbiamo detto, nel momento in cui si mantengono di piccole dimensioni non provocano nessun problema né sintomo alla donna, tuttavia, se aumentano, possono scatenare delle reazioni nell’ovaio causando fastidi e dolori molto forti.

Queste cisti possono essere scoperte attraverso una semplice ecografia vaginale e, se necessario, possono essere eliminate attraverso la laparoscopia.

Come condizionano la fertilità?

La presenza di cisti nelle ovaie può condizionare in vari modi la fertilità. Da un lato, lo spazio che queste occupano nell’ovaio può impedire che si sviluppino follicoli normali che contengano ovociti di qualità. Dall’altro, la torsione ovarica provocata dall’aumento delle dimensioni di una ciste, può provocare un’interruzione del flusso sanguigno nell’ovaio e la perdita della sua attività. Nel caso delle cisti endometriosiche, il loro contenuto genera un ambiente tossico nell’ovaio facendo sì che la qualità degli ovuli ottenuti nelle pazienti con endometriosi sia pessima.

Nel caso delle cisti funzionali, l’alterazione ormonale che provocano può interferire nella mestruazione e nell’ovulazione, e condizionare quindi la fertilità. Tuttavia, si tratta di un periodo limitato e non genera problemi a lungo termine.

Solitamente la presenza di queste cisti non impedisce la gravidanza, ma come abbiamo spiegato in precedenza può  interferire sulla fertilità.

Nel caso delle cisti funzionali, si generano ormoni in modo inadeguato o impediscono l’ovulazione, impediranno quindi la gravidanza spontanea, mentre saranno presenti.

Alla ProcreaTec viene attentamente studiato ogni singolo caso, individuando rapidamente le patologie che presenta ogni paziente, fornendo trattamenti personalizzati per mitigare o eliminare queste cisti, che , a volte, possono star impedendo la tanto desiderata gestazione.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 357 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This