EmbryoGlue  e Hatching Assistito.

A cosa servono?  Quando si utilizzano?

EmbryoGlue

Cos’è?

L’ EmbryoGlue è un mezzo di trasferimento utilizzato dal 2003, che aumenta o migliora le opzioni di impianto grazie a una combinazione di acido ialuronico e albumina ricombinante. L’acido ialuronico è un composto naturale che è presente in tutti i nostri tessuti, soprattutto nell’utero, e in alte quantità di cellule che circondano l’ovulo.

A cosa serve?

Uno studio pubblicato dopo un  meta-analisis 1 dalla rete di ricerca  Cochrane Collaboration,  assicura che l’alta concentrazione di acido ialuronico (HA) in un mezzo di di trasferimento aumenta le opzioni di gravidanza clinica dopo una fecondazione in vitro. Secondo questo studio  è stata aumentata dell’8% la percentuale di nati vivi rispetto ad un transfer con bassa o nessuna presenza di HA.

Quando viene indicato?

In trattamenti di fecondazione assistita, soprattutto quando esite un mancato impianto.

In  Australia e USA è da tempo che si utilizza l’ EmbryoGlue, e in Europa è sempre più presente per la qualità dei suoi risultati. Alla ProcreaTec  da tempo utilizziamo questa tecnica nei trattamenti di fecondazione assistita. Con l’utilizzo di diverse tecniche come l’EmbryoGlue vogliamo garantire ai nostri pazienti i migliori mezzi possibili per raggiungere il risultato desiderato: la gravidanza.

embryoglue

Hatching Assistito

Hatching assistito o eclosione  assistita si utilizza come tecnica complementare già che in alcuni casi può aiutare l’impianto dell’embrione.

In cosa consiste?

L’ hatching permette di fare un piccolo orificio nella zona pellucida che copre l’embrione (zona che protegge l’embrione) e favorisce cos’ì l’impianto nell’utero.

Questa tecnica ha cominciato ad utilizzarsi più di 19 anni fa e si presentò come un’opzione di speranza per i casi più complicati.

Quando viene indicato?

Viene raccomandato a pazienti che in trattamenti precedenti hanno ottenuto embrioni di bassa qualità , in pazienti di età avanzata e con alti livelli ormonali di FSH e mancato impianto.   L’utilizzo è di grande aiuto nel transfer di embrioni che sono già stati crioconservati.

Data la complessità della tecnica deve essere utilizzata solo nei casi descritti  in precedenza, nel resto delle situazioni cliniche non è consigliabile perché non è stato dimostrato che apporti alcun beneficio.

La clinica ProcreaTec utilizza questa tecnica nei casi descritti ed è soprattutto applicata nel transfer di embrioni crioconservati per dare ai nostri pazienti le migliori opzioni a nostra disposizione.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *