L’importanza dell’equilibrio emotivo quando si intraprende il cammino dei trattamenti di fertilità

Ritrovarsi con una diagnosi di infertilità genera, nella maggior parte dei casi, situazioni di molto stress e frustrazione. Quasi sempre queste sensazioni si generano mesi prima, almeno da quando dopo due o tre mesi di relazioni sessuali non protetti, la coppia non raggiunge la gravidanza.

equilibrio emocional

Queste emozioni sono normali ma bisogna imparare ad equilibrarle e controllarle perché non influenzino lo stato d’animo della paziente, nel momento in cui si sottopone al trattamento.

La frustrazione e la disperazione generano un forte stress che non facilita il raggiungimento del tanto desiderato obiettivo di diventare madre.

Alfredo Gracía quali sono gli strumenti a nostra disposizione per raggiungere uno stato di tranquillità quando si accede a un trattamento di fertilità?

Come possono affrontare un ulteriore trattamento con tranquillità

È molto importante sapere che esiste una strada che può portare ad una soluzione, aiuta a sentirsi più tranquilli e, che sia una strada facile o difficile, non bisogna comunque perdere la speranza. Quando si cominciano questi trattamenti, le aspettative di successo sono molto alte e non si è coscienti che per raggiungerlo bisogna passare, probabilmente molte più volte di quanto ci si aspetti, attraverso fasi molto dure. Per questo motivo diventa molto difficile che le persone si adattino ai trattamenti, le aspettative non corrispondono alla realtà che vivono, devono mettere da parte l’idea che si sono fatti e accettare le vicissitudini del cammino che hanno deciso di percorrere.

Adattarsi ai trattamenti di fertilità è molto importante, per questo motivo bisogna avere piena fiducia nei medici e lasciare che si occupino degli aspetti tecnici e del trattamento. I pazienti dovranno quindi centrarsi sugli aspetti sociali o psicologici, come la messa in moto di meccanismi atti ad affrontare lo stress e mantenere i punti di forza che, direttemente o indirettamente, possono essere condizionati dalla situazione di infertilità o dal trattamento stesso:

  • Fattori del trattamento: iniezioni, sbalzi ormonali, esami clinici, visite
  • Problemi di coppia e sessualità
  • Ozio e tempo libero
  • Isolamento sociale
  • Attesa dei risultati e ansietà
  • Risultati negativi: disperazione, frustrazione, sensi di colpa

Come affrontare ognuno di questi problemi, merita una sezione specifica, che affronteremo nei prossimi articoli.

Alla ProcreaTec crediamo che la stabilità emotiva sia molto importante per ottenere risultati migliori, per questo motivo mettiamo a disposizione dei nostri pazienti il servizio dello Psicologo specializzato in riproduzione assistita, Alfredo García Garate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *