Clinica di Riproduzione Assistita Fattore Femminile Fattore Maschile Fertilità Infertilità Nutrizione Psicologia Riproduzione Assistita

Fertilità dalla A alla Z: Amenorrea

L'amenorrea è l'assenza di mestruazioni o flusso mestruale quando le donne si trovano in età fertile e non sono in stato di gravidanza. Colpisce gravemente la fertilità femminile.L’amenorrea è l’assenza di mestruazioni o flusso mestruale quando le donne si trovano in età fertile e non sono in stato di gravidanza. Colpisce gravemente la fertilità femminile.

In assenza di mestruazioni, uno dei primi pensieri è di essere rimasta incinta, ma esistono numerose motivazioni che causano ritardi.

Se una donna non ha mai avuto mestruazioni si parla di amenorrea primaria, imputabile alle seguenti ragioni:

  • Assenza di perforazione dell’imene.
  • Anomalie delle vie genitali.
  • Alterazioni ormonali.
  • Assenza di utero.
  • Difetti congeniti dell’apparato riproduttore femminile

Quando si verifica l’amenorrea in donne che hanno già avuto le mestruazioni, si parla di amenorrea secondaria, la quale può essere dovuta alle seguenti ragioni:

  • Gravidanza.
  • Stress.
  • Malattia dell’utero.
  • Malattia ovarica.
  • Disturbo psicologico.
  • Problemi con l’ipotalamo o l’ipofisi.
  • Drastica perdita di peso.
  • Malattie che colpiscono lo stato generale come tiroide, diabete, tubercolosi, ecc..
  • Squilibrio ormonale (come accade con la sindrome dell’ovaio policistico)
  • Eccesso di esercizio fisico
  • Menopausa (nelle donne oltre i 45 anni) e menopausa precoce.
  • Uso di pillole contraccettive e di altri contraccettivi
  • Cicatrizzazione dell’utero, dovuta a procedure come dilatazione e raschiamento

Quali fattori o cause possono interrompere il ciclo delle mestruazioni?

  • Stress.
  • Disturbi alimentari.
  • Drastica riduzione del peso

Quali sono i sintomi dell’amenorrea secondaria?

  • Mal di testa
  • Galattorrea (secrezione lattescente presente in donne non incinte)
  • Perdita della vista
  • Aumento o perdita di peso considerevoli
  • Secchezza vaginale
  • Aumento della crescita dei peli (irsutismo)
  • Cambio di voce
  • Variazioni delle dimensioni del seno
  • Dolore ciclico senza sanguinamento

Quando è consigliabile consultare uno specialista?

  1. Se la donna non ha mai avuto mestruazioni e ha oltre 16 anni di età o se ha 14 anni e non è ancora entrata nella fase di pubertà.
  2. Se la donna ha già avuto le mestruazioni, ma trascorre uno o più periodi consecutivi in assenza di mestruazione.

Se si verifica l’amenorrea in una donna che desidera restare incinta, è necessario eseguire uno dei seguenti esami:

  • Sospensione immediata di progestativi (assumere un farmaco ormonale per un periodo da 7 a 10 giorni per provocare il sanguinamento)
  • Livello di prolattina
  • Livelli ormonali nel siero come i livelli di testosterone
  • Studi sulla funzionalità tiroidea, che includono il test del TSH (ormone stimolante la tiroide)
  • FSH (livello ormone follicolo-stimolante)
  • LH (livello ormone luteinizzante)
  • Ecografia pelvica
  • Si può eseguire una TAC della testa se si sospetta un tumore ipofisario.

Le raccomandazioni degli specialisti di fertilità di ProcreaTec, Centro Internazionale di Fertilità sono:

  1. Prima di tutto curare il proprio stile di vita e seguire sane abitudini alimentari. Non trascurare le variazioni di peso e non eccedere nella pratica dello sport. Praticare tecniche di rilassamento per aiutare ad abbassare lo stress
  2. Nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico o amenorrea atletica, si possono somministrare contraccettivi ormonali per curare il problema.
  3. Se l’assenza di mestruazioni è causata da un disturbo sistemico, vale a dire che colpisce tutto il corpo, la funzione mestruale di solito ritorna alla normalità dopo il trattamento del disturbo primario. Ad esempio, se una donna ha problemi alla tiroide o all’ipofisi, deve sottoporsi a un trattamento farmacologico.
  4. Le donne giovani che presentano un’amenorrea primaria causata da difetti congeniti, possono aver bisogno di un trattamento farmacologico e/o di un intervento chirurgico. In ogni caso, sono necessari la consulenza e il sostegno alla famiglia e alla paziente per appoggiare e fornire informazioni sullo sviluppo sessuale.
  5. I trattamenti di riproduzione assistita, come per esempio l’ovodonazione, possono aiutare a generare una gravidanza nelle donne che soffrono di amenorrea.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 24 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This