Notizie Riproduzione Assistita

I vantaggi che l’EmbryoScope ha portato alla ProcreaTec

Oggi parliamo con  Nagore Uriarte, embriologa del nostro centro, dell’ultima tecnologia che ProcreaTec ha incorporato al suo laboratorio, e di come questa, dopo quasi un anno, ha influito sulla percentuale di gravidanza del centro.Nagore Uriarte

 L’ EmbryoScope

Quali sono stati i vantaggi che l’EmbryoScope ha portato al tuo lavoro come embriologa?

L’ EmbryoScope, come abbiamo già detto in vari video e post informativi, è un’incubatrice di ultima generazione che ci permette non solo di controllare costantemente le condizioni di coltivazione degli embrioni, ma anche di valutare fin dal momento della Microiniezione, lo sviluppo degli ovociti e dei futuri embrioni senza doverli estrarre dall’incubatrice.

In merito alla selezione embrionaria, è risultato uno strumento molto utile, dato che permette di avere centinaia di fotografie al giorno di uno stesso embrione, rispetto all’unica fotografia che verrebbe fatta all’embrione nell’incubatrice convenzionale.  Con tutte le fotografie ottenute dall’EmbryoScope si genera un video, attraverso il quale si può fare una valutazione dettagliata  dello sviluppo degli embrioni per poter selezionare quelli che oltre ad avere un buon aspetto morfologico, presentano uno sviluppo sincronico nei giorni in cui rimangono in laboratorio.

Dopo vari mesi di utilizzo della nuova incubatrice, si è avuto un miglioramento della percentuale di gravidanza?

Per poter confermare un miglioramento della percentuale di gravidanza, dobbiamo aspettare di avere più dati. Tuttavia abbiamo notato un aumento del numero di embrioni che arrivano a blastocisti (5º giorno di sviluppo embrionario) oltre a poter informare i pazienti dei loro embrioni in maniera più dettagliata.

Poter osservare gli embrioni 24 ore su 24 aiuta a fare una migliore selezione?

Il fatto di poter avere un’informazione costante sullo sviluppo degli embrioni, fa sì che possiamo selezionare quegli embrioni con maggiore potenziale di impianto. Ma credo che sia importante anche mettere in evidenza l’aspetto “emotivo” dato che ai nostri pazienti da molta sicurezza sapere che i loro embrioni sono costantemente controllati e che saranno valutati con uno degli strumenti più in auge che esistono attualmente.

Quali sono i potenziali miglioramenti osservati dopo l’incorporazione di questa nuova tecnología nel laboratorio della ProcreaTec?

Personalmente credo che l’ EmbryoScope dia molta sicurezza a tutto il personale del laboratorio dovuto al suo sofisticato sistema di controllo di qualità e alla concentrazione dei gas interni, necessari e vitali durante i primi giorni dell’embrione.

Secondo la sua esperienza, pensa che in alcuni casi l’utilizzo dell’EmbryoScope sia imprescindibile? Esistono casi in cui sia stato comprovato un maggiore successo o il suo utilizzo beneficia tutti allo stesso modo?

Per il momento non è stato stabilito un paziente “tipo” per l’EmbryoScope, crediamo infatti che i pazienti non possano essere classificati, perché ognuno di loro è un caso unico. Ad ogni modo, credo che l’EmbryoScope ci aiuti a osservare la presenza di cellule multinucleate (ogni cellula deve avere un unico nucleo) che sono direttamente legate ad uno sviluppo anomalo degli embrioni, per cui, sarebbe una buona opzione tanto per i cicli di fecondazione in vitro con ovuli propri che con ovuli donati.

ProcreaTec, allo scopo di offrire il migliore servizio e garantire una percentuale di successo senza eguali, utilizza una tecnologia all’avanguardia  in Riproduzione Assistita, dotando le sue installazioni dei migliori mezzi esistenti nell’attualità.

Contattare

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 358 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This