Riproduzione Assistita

L’ infertilità nella Storia

La scienza avanza e con essa le tecniche di riproduzione assistita, ma cosa facevano i nostri predecessori per aiutare chi stava cercando una  gravidanza?

Storia e Infertilità

Già nella Grecia e nella Roma antiche, esisteva un’ampia lista di rimedi creati dalle levatrici che si occupavano di preparare l’uomo o la donna alla pocreazione. Nella Corte spagnola del XV secolo si ritrova già una delle risorse più sorprendenti e molto simile a quello che è oggi l’inseminazione artificiale. Per facilitare i monarchi nella discendenza, i medici introducevano il seme nella vagina della regina attraverso una fine canula d’oro.

Nella medicina cinese, probabile pioniera della medicina naturale, da secoli viene utilizzata l’agopuntura come induttore della gravidanza. Esiste la credenza secondo cui il sangue deve fluire  principalmente attraverso gli organi riproduttivi per facilitare la gravidanza, ed è a questo scopo che si utilizza l’agopuntura riproduttiva. Questa tecnica viene impiegata oggi in molti centri di riproduzione in quanto  aumenta e favorire la gestazione nei suoi primi giorni.

Altre popolazioni, come i mongoli, si basavano su rimedi che avevano a che fare con l’alimentazione. Erano convinti che evitare di mangiare pesce, alimenti salati o molto conditi, aumentava per la donna la possibilità di rimanere incinta. Anche se è certo che questa possa sembrare un’idea senza un fondamento scientifico, è risaputo che alcuni alimenti contengono certi elementi chimici che possono essere controproducenti.

In Mesopotamia, la tradzione diceva che una donna sposata e pronta per procreare doveva mantenere molte relazioni sessuali anche se con uomini diversi. In questa teoria esiste qualcosa di vero, anche se la pratica al giorno d’oggi non sarebbe accettata del tutto. Quello che si è una verità assoluta è che mantenere relazioni sessuali assiduamente –nella società attuale preferibilmente sempre con la stessa persona- aumenta le opzioni di riuscire a raggiungere la gravidanza.

Già nel XIX secolo è diventata di moda una tecnica che consisteva in un massaggio manuale nella parte addominale. Con il tempo, dal massaggio si passò ad una tecnica di rilassamento muscolare e l’utilizzo di essenze. In realtà ciò che si otteneva con questo massaggio era che la donna si rilassasse, idea che oggigiorno è appoggiata da tutti gli specialisti della riproduzione assistita: lo stress e l’ansia, di qualsiasi tipo, non favoriscono in assoluto il concepimento.

Evidentemente, non tutti i rimedi possono utilizzarsi oggigiorno, la maggior parte delle volte si faceva ricorso a rituali e invocazione agli dei, o a pratiche  abbastanza aberranti che avevano poco a che fare con la propria naturalezza umana. Tuttavia non tutto è da buttare. Come abbiamo già visto, da secoli si sviluppano sempre di più terapie di rilassamento, medicine naturali con erbe e incluso tecniche più elaborate come quelle della Corte Spagnola del XV che hanno posto le basi della medicina attuale, e da esse potremo sempre apprendere importanti e valide lezioni.

Per questo motivo alla ProcreaTec non chiudiamo mai una porta senza prima averla debitamente esplorata. Terapie alternative come l’agopuntura, le tecniche di rilassamento o i consigl del nutrizionista, ci sembrano alternative che bisogna tenere in conto perché possono aumnetare le possibilità di  ottenere una gravidanza per tutte le nostre pazienti. 

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 356 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This