Informazione imprescindibile prima di fare una FIVET

Prima di addentrarci nel cammino della fecondazione in vitro ci sono delle cose che dobbiamo sapere.

Per prima cosa che cominceremo un cammino  difficile e con un carica emotiva importante. Se  la ragazza che da sempre ha pensato di diventare madre, ha la conferma che non sarà possibile, comincerà a sentire un misto di emozioni che andranno dalla colpa alla disperazione.

Circondarci di un buon appoggio psicologico farà in modo che affrontiamo questo cammino con più speranza.

FIVET

I farmaci non sono nostri alleati nella gestione delle emozioni

Sappiamo che i trattamenti per essere più produttivi comportano la somministrazione di vari farmaci che a volte ci fanno impazzire con i cambiamenti che provocano nel nostro corpo, soprattutto l’umore.

Paura degli aghi

È finita la paura degli aghi: un trattamento di FIVET è la terapia migliore per eliminare questa paura! Poco a poco con l’aiuto delle infermiere che spiegheranno dettagliatamente il processo, riusciremo a vincere la paura e incluso normalizzarla nella nostra vita.

Un nuovo calendario che regge la tua vita

Fino ad oggi in agenda segnavi solo i compleanni, le riunioni di lavoro, qualche uscita sporadica. Adesso dimenticherai di registrare la tua serie preferita ma avrai aggiornato il calendario con le visite al centro. Tuttavia, oggigiorni i centri con ampli orari e con protocolli ottimizzati fanno sì che queste visite si riducano al minimo.

Il tuo nuovo cuscino

Improvisamente non serve a niente consultare i problemi con il cuscino, adesso i tuoi dubbi potrà risolverli solo il tuo medico. Per questo motivo è molto importante che ti assicuri di scegliere un centro e un medico che ti diano tutta la fiducia di sui hai bisogno, in caso contrario non tornerai più a chiudere occhio.

Una parentesi nella nostra agenda dell’ozio

È certo che è necessario l’ozio e la distrazione durante i trattamenti, ma l’ozio sarà condizionato dall’orario in cui dovremo somministrarci i farmaci. Alla fine opteremo sempre per rifiutare le uscite e rimarremo nel nostro ambiente familiare. Anche se questo è molto `più confortevole a volte bisogna obbligarsi a continuare a fare vita sociale e passarci qualche capriccio, e sicuro che se ci proviamo possiamo far quadrare entrambe le cose.

Importante: il Kit di sopravvivenza

Anche se abbiamo già detto che tutto deve seguire il corso abituale della nostra vita non possiamo negare che c’è un cambiamento, la cosa migliore sarà che teniamo a portata di mano la nostra copertina, cioccolato e la spalla tanto dolce su cui appoggiarci.

E la cosa più importante: un atteggiamento positivo, molta determinazione, coraggio e guardare sempre con speranza verso il futuro..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *