Infertilità Notizie Riproduzione Assistita Uncategorized

Come iniettarsi i farmaci per un trattamento di FIVET?

 

I farmaci per una FIVET sono spesso un vero rompicapo, è quindi necessario saperli organizzare per iniettarli in modo adeguato.

Cosa fare perché tutto vada per il meglio senza dimenticarci di niente?

Di seguito 4 consigli per aiutarvi a stare tranquille durante il trattamento.

1. Non compri tutti i farmaci allo stesso tempo

Riceverà  una ricetta all’inizio del trattamento che, a seconda della risposta del corpo alla stimolazione,  potrà subire dei cambiamenti. Trattandosi di farmaci abbastanza cari, cerchi di comprare solo quelli di cui ha bisogno in ogni tappa. Per esempio, l’induzione all’ovulazione può essere fatta con Ovitrelle o Decapeptyl e sarà il suo medico a deciderlo a seconda del risultato dell’ecografia.

La stessa cosa avviene con gli ormoni Gonal e Menopur. Se tutto va bene, avrà bisogno di due scatole per ciascun farmaco, ma se la risposta al trattamento è molto bassa o lenta, dovrà cancellarlo o continuare con una stimolazione più lunga.

Il suo medico non potrà sapere in anticipo come risponderà alla stimolazione e adatterà il piano terapeutico al meglio, in funzione delle ecografie.2. Segua il suo piano terapeutico personalizzat

2. Segua il suo piano terapeutico personalizzato

Il suo piano terapeutico è personalizzato e si adatta alle sue necessità, non può paragonarlo a quello di altre pazienti che stanno facendo la FIVET. Quindi non prenda mai dei farmaci senza il parere del suo medico, non aumenti le dosi e non cominci a iniettarsi nessun farmaco senza aver ricevuto prima un piano terapeutico.

3- Si assucuri di fare bene le iniezioni

 

Per una paziente che non ha mai seguito un piano terapeutico, le iniezioni di ormoni sono sempre una tappa critica. Se fate un trattamento a distanza è meglio seguire l’esempio dei tanti video che esistono su internet.

(es per il Gonal : https://www.youtube.com/watch?v=anyeHiV0uoM)

 

Fare le iniezioni nel basso ventre, al disotto dell’ombellico, e poi dall’altro lato per non utilizzare sempre la stessa parte del ventre.

Cercate, nel limite del possibile, di fare le iniezioni la sera, sempre allo stesso orario. Le ecografie vanno fatte sempre prima delle iniezioni, per aggiustare le dosi a seconda dei risultati.

 

4- Seguite la vostra tavola di stimolazione

 

Alla ProcreaTec, diamo ai nostri pazienti una tavola con il piano terapeutico da seguire giorno per giorno. La paziente può cosi seguire tutti i giorni la stimolazione e prevedere la data delle ecografie. Se il vostro centro non vi aiuta, di seguito proponiamo un esempio, in tabella, di come potete organizzare il vostro piano terapeutico:

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 357 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This