Test di compatibilità genetica. CGT

Cos’è il test di compatibilità genetica?

Il test di compatibilità genetica o CGT (Carrier Genetic Test) è una tecnica innovativa che permette di identificare i geni alterati in ogni persona. Senza saperlo, quasi tutti siamo portatori di mutazioni cromosomiche che molte volte possono essere insignificanti e passare inosservate ma che, se si uniscono a un uomo o una donna con le stesse mutazioni, possono dar luogo a una prole ammalata.

CGT COMPABILITÀ GENETICA

Come si effettua?

È una prova che si realizza tramite un’analisi del DNA in un campione di sangue.

Quando è raccomandabile farlo?

Se si sa di essere portatore o che si appartiene a una famiglia portatrice di qualche mutazione, è importante farlo.

Ci sono anche pazienti che hanno bisogno di una donatrice o un donatore e decidono di optare per fare la prova anche a loro, per assicurare la compatibilità con l’altra persona.

Se si è a conoscenza di qualche rischio, prima di rimanere incinta in modo naturale, è raccomandabile fare il test.

Cosa succede se entrambi i progenitori sono portatori?

Nel caso in cui questo succeda con donatori, la clinica cercherà immediatamente un donatore compatibile senza correre nessun rischio. Se si tratta di gameti propri della coppia, si potrà realizzare una diagnosi genetica preimpianto che permetta di scegliere embrioni sani e liberi da ogni malattia. Se non si vuole fare una diagnosi genetica preimpianto si può ricorrere alla donazione di gameti per evitare rischi.

Nel caso di gameti donati in cui solo uno fosse portatore della malattia, è raccomandabile fare la DGP per evitare al massimo il rischio di trasmissione della malattia.

Tuttavia, questa circostanza si ha in poche occasioni, non dobbiamo allarmarci, e questo test è richiesto in casi medici molto concreti. Il medico saprà indicarle quando è raccomandabile effettuarlo.

prima visita gratuita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *