Notizie Riproduzione Assistita

Trattamento con seme di donatore e o  coparentalità collaborativa

In Spagna, la legge sulla Riproduzione Assistita del 26 maggio 2006 assicura la confidenzialità dei dati del donatore. I dati potranno essere rivelati solo in casi clinici eccezionali, non comportando alcuna filiazione o responsabilità parentale legale da parte del donatore.

Ricorrere a un trattamento di Riproduzione Assistita quando è necessaria la donazione del seme, tanto per voler formare una famiglia monoparentale che per  una coppia di donne, rende implicita l’assunzione di funzioni a tutti gli effetti senza la presenza né la conoscenza di uno dei due genitori.mother-429158_640

Al contrario, inun trattamento di coparentalità collaborativa, l’uomo donatore assume il ruolo di padre biologico. La coparentalità può essere portata a termine attraverso un trattamento in un centro di Riproduzione Assistita o attraverso un’inseminazione in casa. L’accordo stabilito tra le due parti deve essere fissato in anticipo.

Mentre nel nostro paese la donazione del seme è regolata dalla Legge, per la coparentalità è diverso. In altri paesi esistono accordi per questo tipo di azioni in cui i partecipanti, tanto che si tratti di una donna e un donatore, o una coppia di donne e il donatore, viene stipulato un accordo davanti al giudice in termini di custodia, diritti, ecc.

Come si accede in Spagna al seme del donatore?

Oggigiorno l’accesso al seme del donatore avviene attraverso la banca di seme, tanto spagnola che straniera; l’inseminazione può essere fatta in casa, anche se questo metodo non è molto consigliato per il suo basso grado di efficacia, o direttamente in un centro di riproduzione assistita dove verrà garantito per lo meno un procedimento più adeguato.

Come si accedein Spagna  alla coparentalità collaborativa?

 Come dicevamo, in Spagna questa modalità non è regolata dalla legge ma si realizza in alcune occasioni dietro accordo delle parti, senza alcun vincolo legale e realizzando un procedimento che non è garantito dalla legge.

Aspetti legali impliciti nella donazione di seme e caratteristiche del procedimento

Come dicevamo, la legge assicura l’anonimato, il donatore non ha quindi nessuna filiazione legale dietro nessun concetto. La donna che fa questa scelta sa a priori che non avrà, né adesso né in futuro, alcuna coparentalità con il donatore, né alcun conflitto legale rispetto a suo figlio. Viene inoltre assicurato che il donatore abbia superato alcune prove psicologiche e mediche esclusive, che garantizzino la trasmissione di un ottimo stato di salute ai suoi discendenti.

Aspetti legali impliciti alla coparentalità collaborativa

Non essendo regolata dalla legge spagnola e non potendo stabilirsi un accordo o contratto legale previo tra le parti, il donatore di seme collaborativo non anonimo è direttamente responsabile degli obblighi e diritti che per legge vengono riconosciuti alla paternità, senza alcuna esclusione di nessun tipo.  Allo stesso modo, attraverso questo procedimento lo stato di salute del donatore, che in un banco di seme viene certificato, non può essere garantito rispetto alla futura discendenza.

 

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 25 altri iscritti

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This