Clinica di Riproduzione Assistita Riproduzione Assistita

Come dobbiamo scegliere una clinica di fertilità?

clinica di fertilità

Da poco abbiamo letto in una pubblicazione americana una guida su come scegliere una clinica di fertilità, e non un clinica qualsiasi,  ma la tua clinica di fertilità.

Dopo aver realizzato che abbiamo bisogno di rivolgerci a uno specialista per poter avere una gravidanza, il passo successivo sarà:  e adesso a chi mi rivolgo?  Dopo aver passato un anno facendo test  di gravidanza in casa, rivolgendoti  al tuo ginecologo perché veda se esiste qualche problema  che impedisca  la gravidanza, è il momento di decidere di andare in un centro specializzato e non lasciare che il tempo passi, perché è prezioso.

clinica di fertilità

Ma come si sceglie la clinica di fertilità migliore?

Cerchiamo su Internet?, chiediamo ai nostri amici?, alla nostra famiglia?, chiediamo referenze al nostro medico di fiducia?

Tutte sono valide, ogni volta che cerchi su Internet pagine sulla fertilità, se la società e la famiglia che ti circondano conoscono i processi  e possono consigliarti per il meglio, o che il tuo medico realmente ti conosca e sappia indicarti lo specialista o il centro in cui ti troveresti meglio.

Inoltre, dovremo tenere in conto l’aspetto economico; se abbiamo un’assicurazione bisogna rivedere la copertura che ha in merito alla specialità della fertilità, in quanto molte volte non viene coperta o semplicemente copre solo una parte. Può anche succedere che il centro in cui vogliamo andare a chiedere informazioni non sia coperto da assicurazione e dobbiamo rivedere quindi, l’aspetto economico. Molte volte, se la nostra società copre gli esami, il trattamento in sé viene uguale di prezzo tanto con l’assicurazione che privatamente, in quanto molti centri non includono molte delle tecniche nei loro prezzi .

Uno dei consigli che leggiamo in questa guida è che non si scelga la clinica di fertilità solo perché è coperta dall’assicurazione, la scelta della clinica di fertilità è qualcosa di molto personale e bisogna tenere in conto molti fattori che spesso non coincidono.

Non è nemmeno il caso di rivolgersi a una clinica in cui propongono offerte, sconti, in quanto in caso di risultato negativo, che può succedere in questi trattamenti  “lowcost” sarai deluso tanto dal risultato, quanto dal fatto di aver scelto il centro per motivi economici, sapendo che la qualità dei servizi era minore.

Continuiamo a leggere la guida e il passo successivo è rivolgersi a due o tre cliniche, e scartare quelle che a prima impressione consideriamo non adeguate. Dobbiamo trovare un centro che ci dia fiducia e sicurezza.

L’altro importante passo da tenere in conto sono le percentuali di successo. Per prima cosa devono essere visibili sulla pagina web o  pubblicate in qualche modo, perché il fututo paziente possa leggerle e comprenderle. Ma bisogna anche chiedere che i risultati siano certificati. Negli Stati Uniti esiste una società di riproduzione assistita che controlla i risultati di alcuni centri (SART), in Spagna questo organismo è rappresentato dalla Società Spagnola di Fertilità (SEF) che controlla i risultati di alcuni centri e pubblica solo quelli 100% sicuri, di strutture altamente qualificate.

Un’altra delle caratteristiche che bisogna rivedere è la percentuale di transfer di un solo embrione, anche se è vero che avere dei gemelli è atrattivo, è preferibile lottare per un obiettivo fattibile trasferendo un solo embrione allo stadio di blastocisti e avere un bebè vivo e sano senza alcun rischio per la gestante. Il fatto che un centro abbia alte percentuali di gravidanza allo stadio di blastocisti con il transfer di un solo embrione, e insista con la paziente  a realizzare questa tipologia di trattamento è indice di qualità e professionalità.

La logistica è un fattore importante per scegliere il centro?

Secondo la scrittrice della guida, con 5 anni di esperienza in trattamenti di riproduzione assistita, la distanza in macchina, in treno, ecc., non dovrebbe essere un inconveniente per fare il trattamento, ne sarà valsa la pena alla fine del procedimento..

Nella prossima pubblicazione amplieremo la guida, vi racconteremo quali sono gli aspetti che bisogna tenere in conto quando andiamo ad una prima consulenza e dopo avere avuto la diagnosi .

prima visita gratuita

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This