Fattore Femminile Uncategorized

Follicolo vuoto, cosa fare quando non si ottengono ovociti?

follicolo vuoto
follicolo vuoto

Se ci troviamo davanti a una sindrome da follicolo vuoto, è possibile comunque avere una gravidanza.

Non bisogna confondere la sindrome da follicolo vuoto con la fase di maturazione degli ovociti, molte volte infatti, nonostante si abbiano ovociti nel pick up ovocitario, questi non hanno raggiunto il grado di maturazione necessario per essere fecondati. Dovranno quindi essere scartati dai biologi in quanto non sono atti per essere microinniettati in laboratorio

La sindrome da follicolo vuoto si ha quando dopo il pick up ovocitario non si ottengono ovociti e non si può quindi procedere con il trattamento di Fecondazione assistita.

In cosa consiste la stimolazione ovarica per ottenere follicoli maturi.

Per effettuare un trattamento di Fecondazione assistita e ottenere un buon numero di ovociti da fecondare, è necessario stimolare le ovaie. Nel momento in cui si procede con la stimolazione ovarica, trattamento che dura più o meno una decina di giorni, la paziente dovrà somministrarsi gli ormoni che sono necessari per fa sì che si sviluppino i follicoli all’interno delle ovaie. Il  medico del centro di  Procreazione Assistita, indicherà il protocollo da seguire con la tipologia e dosi di farmaci da somministrare e richiederà dei controlli ecografici, ogni 2 o 3 giorni. Grazie ai controlli ecografici sarà possibile vedere come crescono i follicoli e decidere quindi di aggiustare le dosi, a seconda anche dei valori di estrogeno e progesterone nel sangue.

Nel momento in cui una buona parte dei follicoli avrà raggiunto una misurazione minima di 16mm, si procederà con la somministrazione dell’ormone Hcg e 36 ore dopo si effettuerà il pick up ovocitario.  

Differenza tra follicolo e ovocita

Quando si effettua la stimolazione ovarica, come abbiamo detto, si producono dei follicoli al cui interno si trovano gli ovociti che verranno poi estratti durante il pick up.

Attraverso i controlli ecografici, il medico prende visione del numero di follicoli e le loro dimensioni. È solo nel momento del pick up ovocitario che verrà rivelato il numero esatto degli ovociti, in quanto, può capitare che si sviluppino follicoli vuoti che al loro interno non contengono ovociti.

La sindrome del follicolo vuoto in cosa consiste.

Quando nessuno dei follicoli stimolati produce alcun ovocita, siamo davanti a un caso di sindrome da follicolo vuoto.  Le ragioni per cui ci si può trovare davanti a questa situazione sono diverse:

  • Età della donna: nonostante un pick up ovocitario con follicolo vuoto possa succedere a tutte le donne, è molto più probabile che avvenga in donne con età avanzata piuttosto che in donne giovani. La riserva ovarica  e qualità ovocitaria, infatti, come già sappiamo è direttamente legata all’età della donna
  • Biologia: il corpo umano non è una macchina e non risponde sempre allo stesso modo agli stimoli. Per questo motivo, nonostante succeda molto raramente, può capitare che una paziente abbia una sindrome da follicolo vuoto durante una stimolazione e ottenere degli ovociti maturi in una stimolazione successiva.
  • Farmaci: un’errata somministrazione dei farmaci può causare che si abbia  un pick up senza ovociti, probabilmente perché non si è prodotta l’ovulazione.

Cosa fare quando si è davanti a una stimolazione con follicolo vuoto?

Quando dopo una stimolazione il risultato è quello di ottenere uno o più follicoli vuoti, si può decidere di procedere in diversi modi:

  • Ripetere il trattamento, se l’età della donna è al di sotto dei 40 anni, pensando che possa essersi trattato solo di un caso isolato o che ci sia stata un’errata somministrazione dei farmaci.
  • Passare a un trattamento di Ricezione Ovocitaria, se l’età della donna è al di sopra dei 40 anni, in quanto il risultato del trattamento può dipendere dall’età della donna e le possibilità che ripetendo il trattamento, il risultato cambi, sono molto poche.

Il corpo umano non risponde sempre allo stesso modo alla stimolazione ovarica per questo motivo non si può stabilire a priori come comportarsi davanti a un caso di follicolo vuoto.

A tutti i pazienti che stanno per intraprendere un trattamento di stimolazione ovarica, raccomandiamo sempre di fare  una consulenza esaustiva con il centro presso cui saranno seguiti. Alla ProcreaTec è possibile fare una consulenza con un’infermiera che possa spiegare in maniera dettagliata come effettuare la somministrazione dei farmaci, per evitare di commettere errori.

Alla ProcreaTec tutti i pazienti avranno un protocollo dettagliato e personalizzato per il loro trattamento per fare in modo che tutto vada nel migliore dei modi e poter realizzare il loro desiderio di diventare genitori.

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This