Fattore Femminile

Insufficienza Ovarica Precoce (IOP)

Insufficienza Ovarica Precoce (IOP)

Insufficienza Ovarica Precoce (IOP)

L’Insufficienza Ovarica Precoce (IOP), chiamata anche menopausa precoce, si traduce con un’assenza di attività ovarica nelle donne di età inferiore a 40 anni.

La menopausa arriva, in media, nelle donne di 51 anni e i casi di IOP sono registrati solo nell’1% delle donne al di sotto dei 40 anni.

Sintomi e diagnosi dell’Insufficienza Ovarica Precoce

L’Insufficienza Ovarica presenta sintomi diversi :

  • Assenza di ciclo mestruale (amenorrea) per oltre 4 mesi prima dei 40 anni.
  • Ciclo mestruale irregolare o mestruazioni molto corte (<26 giorni), nei casi di Insufficienza ovarica iniziale.
  • Infertilità, a causa di assenza dell’ovulazione
  • Vampate di calore, insonnia, affaticamento cronico, cambi di umore dovuti all’assenza di estrogeni nel corpo.

Se la paziente presenta uno o più sintomi, un’analisi del sangue servirà a fare la diagnosi di insufficienza ovarica precoce. La paziente presenterà un tasso di FSH elevato  (> 20 UI/L) e dei valori estrogenici molto bassi (<20 pg/mL.) L’ormone Antimulleriana (AMH) permetterà di stabilire una bassa riserva ovarica: parliamo di IOP quando la donna presenta un’AMH inferiore a 1.

Menopausa precoce : quali sono le cause?

In più dell’80% dei casi, le cause dell’Insufficienza Ovarica sono di origine sconosciuta, ma ci sono molte cause conosciute:

  • Una malformazione genetica : come nei casi delle donne che hanno una sindrome di Turner o sindrome dell’X-fragile.
  • Un trattamento previo di radioterapia o chemioterapia, che potrebbero esaurire lo stock di ovuli disponibili nella donna o bloccare l’attività ovarica.
  • Un’origine auto-immune: ipertiroidismo, diabete di tipo 1, lupus, malattia di Addison
  • Precedenti familiari d’IOP.
  • Cause tossiche: tabacco, alcool.

Quali sono i trattamenti in caso di IOP ?

Nelle donne che non cercano una gravidanza, gli effetti secondari dovuti all’assenza di estrogeni possono essere trattati grazie a un apporto sostitutivo ormonale. Questo eviterà notevolmente i rischi cardiovascolari e ossei nei pazienti interessati.

Le donne che soffrono di infertilità devono essere indirizzate verso un trattamento di PMA adeguato 

  • Se l’insufficienza ovarica è all’inizio, una stimolazione ovarica per una Fecondazione in Vitro (FIVET) può aiutare a ottenere embrioni. Le possibilità di riuscita dipenderanno dal numero di ovociti disponibili e dall’età della paziente.
  • In caso di assenza totale dell’ovulazione, la paziente dovrà ricorrere a una donazione di ovociti, in quanto è impossibile produrre degli ovociti o ristabilire l’attività ovarica nella paziente. La paziente potrà preparare l’utero all’impianto di un embrione con un trattamento sostitutivo di estrogeni mentre la donatrice di ovociti seguirà una stimolazione ovarica per ottenere più ovociti. La menopausa o l’insufficienza ormonale precoce non influenzeranno la riuscita del trattamento, con una percentuale di successo di circa un 65%.

 

Alla ProcreaTec consigliamo a tutte le donne in età di procreare di chiedere un bilancio di fertilità al loro ginecologo per così diminuire le anomalie o una bassa fertilità prematura.

Una diagnosi precoce permetterà così di prendere delle decisioni per tempo ai fini di ottenere una gravidanza o la preservazione della fertilità.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This