Fertilità Nutrizione

Ipotiroidismo: quanto sia importante in nutrizione e fertilità

nutrizione e fertilità

In questo articolo alla IVF-Spain Madrid vogliamo spiegare l’importanza di una buona dieta, l’ipotiroidismo e l’influenza che essa può avere sulla nostra fertilità. Spiegheremo anche l’importanza di avere un adeguato livello di ormoni tiroidei durante la formazione del feto. Vi daremo quindi qualche consiglio nutrizionale per mantenere i livelli raccomandati in modo completamente sano.

Cos’è l’ipotiroidismo e che conseguenze ha?

L’ipotiroidismo è l’insieme delle alterazioni organiche che causano la produzione insufficiente di ormoni tiroidei. Gli ormoni tiroidei sono fondamentali per il corretto svolgimento della maggior parte delle funzioni dell’organismo, in particolare l’ormone T4, e rappresentano un fattore critico per lo sviluppo del Sistema Nervoso centrale del feto.

Se il livello di questi ormoni non è l’adeguato, la migrazione di neuroni e lo sviluppo maturativo e formativo di zone critiche del cervello non avverrà in modo corretto. Per questo, è importante mantenere il valore della TSH (ormone stimolante della tiroide) al di sotto di 2,5 mlU/L per conservare un adeguato contributo di ormoni al feto.

La relazione tra nutrizione e l’ipotiroidismo

Oltre ai trattamenti medici, vi sono metodi naturali per conservare il valore corretto di TSH.

Ad esempio, il selenio, elemento chiave per conservare i livelli di TSH sani. Gli alimenti in cui troviamo un alto contenuto di selenio sono: semi di girasole, noci di Brasile, grano, cereali e germi di grano, orzo e semi di senape.

Allo stesso modo, conviene controllare i livelli di iodo.  È importante ricordare che alcuni alimenti vegetali contengono più iodo rispetto ad altri. Valore di iodo in microgrammi per 100 grammi di prodotto: Spinaci (41 mcg), riso integrale (20 mcg), funghi freschi (18 mcg), barbabietola, carote, mele  (8 mcg).

Si consiglia anche di evitare latticini e soia in quanto alterano i livelli di TSH.

Trattamenti alternativi

Oltre alla dieta equilibrata, esistono altri trattamenti alternativi che aiutano a controllare i problemi tiroidei. Vari studi confermano la validità dei trattamenti fitoterapici (Fucus Vesiculosus) e ayurvedici (Commiphora Mukul). Se vi interessano queste opzioni, vi invitiamo a consultare uno specialista.

Nutrizione e fertilità

Come abbiamo già detto, esistono alcuni alimenti con effetto positivo sulla nostra salute, ma è anche vero che alcuni alimenti alterano la fertilità. Attualmente molti di questi alimenti fanno parte della nostra dieta abituale e l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) avverte della necessità di limitare l’uso di grassi saturi e acidi grassi trans, sale e zuccheri. Si consiglia il consumo di frutta, verdura e lo svolgimento di attività fisica.

Evitando gli alimenti che danneggiano la nostra salute e aumentando il consumo degli alimenti favorevoli, migliorerà anche la fertilità.

Quali alimenti devo mangiare se sto seguendo un trattamento di fertilità?

La base di una dieta equilibrata deve essere sempre il consumo di verdura e frutta. In questo modo otterremo la maggior parte dei nutrienti di cui ha bisogno l’essere umano. Molti studi hanno dimostrato che questi alimenti possono sostituire altri che forniscono molto meno e quindi ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, diabete e vari problemi gastrointestinali.

Un altro gruppo è quello dei cereali e delle proteine, che non contengono i nutrienti fondamentali. Ciò significa che possono essere sostituiti da altre combinazioni di alimenti.

In questo video, la Dott.ssa Carmen Simone, ci spiega come ripercuote l’alimentazione sulla fertilità.

Peso e fertilità

Come spiega la Dott.ssa Simone nel webinar, una dieta con eccesso di proteine animali riduce il consumo di altri alimenti e quindi peggiora la fertilità. Questa dieta a lungo termine causerebbe sovrappeso.

Nel caso delle donne incrementerebbero i livelli di estrogeni e altererebbe i cicli mestruali e l’ovulazione. Nel caso degli uomini, il sovrappeso potrebbe far crescere i livelli di insulina e ridurre i livelli di testosterone.

È quindi importante mantenere un peso adeguato con buone abitudini alimentari, perché contribuiscono al corretto svolgimento delle funzioni cardiovascolari e al miglioramento della fertilità sia maschile che femminile.

Non esitate a contattarci compilando questo formulario e, in caso di dubbi, i nostri specialisti saranno a vostra completa disposizione.

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This