Fattore Femminile Riproduzione Assistita

L’acido folico: l’unico protettore del tubo neurale del tuo bebè

L’acido folico, conosciuto anche come folato nella sua forma anionica, è una vitamina B (B9), presente soprattutto nei vegetali a foglie verdi, nel succo d’arancia, nei frutti secchi, nei semi di girasole e nel grano arricchito.

È risaputo che questa vitamina è direttamente legata allo sviluppo del DNA, per questo motivo svolge un ruolo cruciale nella crescita, nello sviluppo cellulare e nella creazione dei tessuti. Gli specialisti raccomandano di assumerlo  quando si sta cercando una gravidanza, in quanto previene i difetti del tubo neurale come la spina bifida o la anencefalia. Questi difetti sono soliti svilupparsi durante i primi giorni della gravidanza, per questo motivo è importante assumere acid folico prima di rimanere incinta.

Il  50% delle gravidanze non sono pianificate, per questo motivo è consigliabile che le donne in età fertile che desiderano diventare madri, che lo abbiano pianificato o meno, prendano acido folico giornalmente. Gli studi dimostrano che le donne che hanno preso acido folico prima di concepire e durante la prima tappa della gravidanza, riducono del 70% il rischio che il loro bebè nasca con difetti del tubo neurale.

Alimenti che contengono più acido folico: verdure a foglia verde, legumi,arancia, fragole...
Alimenti che contengono più acido folico: verdure a foglia verde, legumi,arancia, fragole…

Qual’ è il consumo adeguato?

Gli studi realizzati dal Centro per il Controllo e la Prevenzione di Malattie (Centers for Disease Control and Prevention, CDC) ad Atlanta, USA, confermano che il consumo consigliato è di 4mg al giorno.

Dove si trova l’acido folico?

Come spiegavamo all’inizio, il folato si trova in alcune verdure a foglie verdi, nel succo d’arancia e nel grano arricchito. Con il fine di aumentarne il consumo, nel 1998, l’Amministrazione Alimentari e Droghe Americana  ha dato l’ordine di aggiungere acido folico nel grano arricchito e aumentarne così il consumo attraverso i cereali, il pane o la pasta. Anche in Spagna alcuni alimenti vengono arricchiti con acido folico. In molti casi l’assunzione di folato attraverso questi alimenti è insufficiente, per cui si consiglia di integrarlo attraverso un supplemento vitaminico che ne completi l’assunzione giornaliera consigliata.

Quali sono gli altri benefici dell’acido folico?

L’acido folico non aiuta solo la salute del bebè ma è un ottimo integratore per  tutti gli esseri umani, in quanto previene alcune tipologie di anemie, la nascita di capelli bianchi, alcune ulcere e così via. Aiuta anche il corpo nella produzione di globuli rossi, incaricati di trasportare l’ossigeno dai polmoni a tutte le parti del corpo, si pensa anche che possa aiutare i pazienti con patologie cardiache.

Se sono ben noti gli effetti causati dalla mancanza di acido folico, non è stata descritta nessuna controindicazione per l’utilizzo in eccesso, dato che questa vitamina viene periodicamente eliminata dal corpo attraverso l’urina.

Come professionisti della salute raccomandiamo di consultare il medico prima di prendere qualsiasi medicina, prima e durante la gravidanza, ma l’acido folico è una vitamina fondamentale nella prevenzione dei difetti del tubo neurale e, durante la gravidanza, se ne necessita un apporto maggiore.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This