Notizie Nutrizione Riproduzione Assistita

Le vitamine e la nostra fertilità

 vitamin

In una delle nostre pubblicazioni precedenti, parlavamo di come un’alimentazione equilibrata fosse importante nel momento in cui ricerchiamo una gravidanza.  Oggi ti indichiamo le vitamine che devono entrare a far parte della tua dieta giornaliera.

Le vitamine di base che aiutano a migliorare la fertilità.

–     Vitamina A.  In dosi adeguate può migliorare la qualità spermatica. La puoi trovare nel burro, nelle pesche, nelle carote o nel bianco d’uovo.

–     Vitamina B1. “La vitamina dello stato d’animo” agisce sullo stato d’animo e sul sistema nervoso. Si trova nelle nocciole, nelle noci, in alcuni legumi e nei prodotti  lattei.

–     Vitamina B6. Equilibra gli ormoni femminili, si trova nel pesce o nella carne di maiale.

–     Vitamina B12. Favorisce l’assorbimento di ferro. Gli alimenti di origine animale sono ricchi di questa vitamina.

B6 per la donna  e  B12 per l’uomo, sono essenziali per una buona salute riproduttiva.

–    Vitamina C. Aiuta la fertilità maschile perché aumenta la quantità e qualità degli spermatozoi. Fragole, pomodori e spinaci sono ricchi di questa vitamina. Consigliata soprattutto ai fumatori dato che le sue proprietà antiossidanti mitigano gli effetti nocivi dei componenti chimici presenti nel tabacco.

–     Vitamina D. Una potenziale regolatrice che permette di mantenere i valori ormonali stabili. La principale fonte è data dall’esposizione della pelle alla luce solare, ma la contengono anche alcuni alimenti come il salmone e lo scombro.

–     Vitamina E. Permette un migliore assorbimento del calcio e si trova nei frutti secchi, semi, etc.

Altri Minerali.

–     Zinco. Un consumo di determinate quantità  equilibra i livelli di testosterone negli uomini e regola  i valori ormonali delle donne. Carne e frutti di mare sono ricchi di questo minerale che si trova anche nei germi di grano.

–     Selenio.  Alla stessa maniera, un consumo adeguato ci aiuterà perché è un potente antiossidante. Possiamo assimilarlo attraverso il consumo di tonno, pollo o pasta.

Nel nostro centro, se fosse necessario e se l’équipe medica lo consiglia, si metterà a disposizione dei pazienti un nutrizionista che, attraverso una dieta sana e un esercizio adeguato, aiuterà il paziente ad aumentare le sue capacità riproduttive.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This