Ovodonazione

Ovodonazione e DNA: e se non mi assomiglia?

OVODONAZIONE E DNA
OVODONAZIONE E DNA

Ovodonazone e DNA: e se non mi assomiglia? È una delle più grandi incognite dell’ovodonazione. 

Eppure, per le donne che rimangono incinte naturalmente la somiglianza è l’ultimo dei pensieri. In realtà le donne che rimangono incinte naturalmente non pensano a niente, sono felici della loro gravidanza. Ma cosa succede quindi quando si effettua un trattamento di procreazione assistita? E ancor più un trattamento di ovodonazione? Perché si pensa alla genetica, al DNA, perché diventa così importante la somiglianza fisica?

Alla ProcreaTec i trattamenti di ovodonazione sono all’ordine del giorno. ProcreaTec  è una clinica internazionale in cui oltre la metà dei trattamenti di fecondazione assistita riguarda la fecondazione eterologa. Tutti i giorni veniamo contattati da pazienti che avendo ormai superato l’età fertile (solitamente si comincia a pensare all’ovodonazione oltre i 41 anni), hanno bisogno di ricorrere alla ricezione di ovociti per poter avere una gravidanza.

Ovodonazione e DNA: E se non mi somiglia?

Una delle questioni più frequenti è proprio questa. La possibilità che avendo il materiale genetico di un’altra donna, il bambino possa non assomigliare alla madre che per nove mesi l’ha portato in grembo. Ma è proprio qui che  il dubbio si scioglie, perché in realtà è sorprendente la somiglianza tra il bambino e la gestante nonostante il materiale genetico appartenga ad una donatrice. Tutto si potrebbe spiegare dal fatto che i nove mesi di vita in cui il feto rimane nel corpo della madre, sono mesi di intercambio sanguigno: il feto si nutre attraverso il cordone ombellicale che lo lega alla madre.

Ma quello che è molto più sorprendente, la somiglianza tra il bambino nato da una donazione di seme e il padre. Perché a volte è successo anche questo, nonostante in questi casi non ci sia nemmeno stato un intercambio sanguigno tra i due.

L’ovodonazione continua ad essere un tabù.

L’ovodonazione continua ad essere un tabù, ed è proprio per questo che ovodonazione e DNA sono ancora strettamente vincolati. La percentuale di coppie o donne che ricorrono all’ovodonazione è oggi molto alta, molto  più di quanto immaginiamo. Ma rivelare che quel bambino che tanto amiamo è il frutto di una fecondazione eterologa è ancora molto difficile. Eppure, nonostante le nostre paure, nessuno se ne accorgerà mai, perché quel bambino ci assomiglierà nei modi, negli atteggiamenti, sarà simile a noi nonostante il colore dei suoi occhi sia diverso dal nostro, nonostante i suoi capelli biondi siano molto più chiari dei nostri. Pensiamo sempre di poter gestire tutto, poter controllare la nostra vita, ma la genetica è una cosa  a parte. La genetica lavora in maniera indipendente e a niente serve fare dei calcoli a priori.

Ovodonazione e DNA, e l’epigenetica?

Nonostante l’epigenetica non sia una scienza ancora accertata e molto conosciuta, diventa una delle spiegazioni più plausibili per cui la somiglianza tra madre e figlio, nato da un trattamento di ovodonazione è molto alta. L’epigenetica si occupa dei cambiamenti che influenzano il fenotipo senza modificare il genotipo. Da qui la probabile somiglianza tra madre e figlio a livello fenotipico, nonostante la diversità del DNA.

Fenomatch: per garantire la massima somiglianza

Ma alla ProcreaTec pensiamo sempre a dare il massimo ai nostri pazienti in termini di trattamenti, servizi, garanzie.

Per questo motivo nei trattamenti di ovodonazione mettiamo a disposizione dei pazienti il programma Fenomatch. Senza lasciare che l’aspetto tecnico prenda il sopravvento sull’aspetto umano, l’utilizzo del Fenomatch consente, dopo una prima selezione della donatrice effettuata dal personale clinico specializzato, di trovare la massima corrispondenza nei punti del viso tra la paziente e la sua donatrice attraverso una foto in primo piano di entrambe.

Alla ProcreaTec la serenità dei nostri pazienti è la cosa più importante e facciamo del nostro meglio affinché il trattamento di ovodonazione possa essere affrontato senza paura.

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This