Riproduzione Assistita

Se non arriva la cicogna che opzioni ho?

non arriva la cicogna

Esistono vari metodi per tutte le donne che vogliono rimanere incinte e che non possono, oggigiorno sono molte le tecniche e i trattamenti a disposizione del paziente per raggiungere il tanto desiderato sogno di diventare genitori.

non arriva la cicogna

Faremo un ripasso delle tecniche, dalla più semplice alla più complessa.

Presentiamo qui quelle più comuni:

INSEMINAZIONE Artificiale

 È il metodo più utilizzato nelle donne giovani che hanno le tube permeabili, insieme all’utilizzo di un seme di qualità e quantità adeguate. Può per esempio raccomandarsi nei casi in cui la donna non ovuli tutti i mesi e nelle donne al di sotto dei 35 anni.

In cosa consiste?

Per prima cosa si porta avanti una stimolazione ovarica indotta da farmaci, o guidata in modo naturale, dopodiché si fa una capacitazione, che è la preparazione e selezione stretta di un campione di seme con l’obiettivo di migliorarne la capacità di fecondazione e, infine,  si procede con l’inseminazione. Questo è l’ultimo passo e consiste nella collocazione del campione  di seme nell’utero.

FECONDAZIONE IN VITRO

 È  un procedimento di riproduzione assistita molto complesso. Raccomandato alle pazienti che hanno effettuato un’inseminazione uterina e non sono rimaste incinte, a donne di oltre 37 anni o che hanno le tube di Fallopio ostruite. È raccomandato anche quando la qualità del seme non è ottimale, quando l’infertilità va oltre l’anno o i 2 anni in dipendenza della qualità del seme e dell’età della donna.

In cosa consiste?

La Fecondazione In Vitro implica una stimulazione con farmaci che fanno sviluppare dei follicoli- unità in cui si sviluppa l’ovulo. Quando i follicoli hanno raggiunto una dimensione adeguata si procede con il pick up ovarico per estrarre gli ovuli. Si unisce il seme dell’uomo insieme all’ovulo o si microinietta lo spermatozoo nell’ovulo per avere la fecondazione.

Una volta fecondati gli ovuli, gli embrioni vengono tenuti sotto controllo per verificare che si sviluppino correttamente e trasferirli quindi, alla futura madre, dopo 3 o 5 giorni dal pickup.

DONAZIONE  DI GAMETI

Se la donna o l’uomo non hanno gameti o non sono di buona qualità per far sì che  un embrione s’impianti, uno o entrambi possono aver bisogno della donazione di gameti.

Donazione di Seme

Sarà utilizzato nei seguenti casi:

–   Coppie che presentano problemi di sterilità: assenza o scarso numero di spermatozoi, immobilità completa o quasi degli spermatozoi, anomalie in tutti o quasi tutti i gameti maschili.

–   Coppie portatrici di alterazioni genetiche con alte possibilità di trasmissione ereditaria.

–   Coppie portatrici di malattie infettive incurabili.

–   Coppie lesbiche in età di procreare.

–   Donne single in età di procreare.

I donatori sono anonimi ed eletti dopo un procedimento ben preciso stabilito dalla legislazione spagnola. Dopo questo studio lo sperma del donatore selezionato sarà analizzato perché presenti i valori raccomandati dell’OMS. Questi parametri si rivedono periodicamente affinché siano adeguati a ciascuna tecnica.

Donazione di ovociti

Viene indicata nei seguenti casi medici:

–   Minori di 50 anni che per divese ragioni non ottengono la gravidanza

–   Donne con bassa riserva ovarica

–   Donne con insufficienza ovarica precoce

–   Donne con chirurgia ovarica previa

–   Donne con malattie genetiche trasmissibili

–   Dopo vari tentativi di FIV falliti

–   Con un’ampia storia di aborti ripetuti alle spalle.

Le donatrici sono anonime e selezionate con un protocollo simile a quelloo dei donatori di seme. Saranno sottoposte a una FIV e gli ovuli sani e di buona qualità ottenuti, saranno fecondati con il seme del partner o del donatore a seconda dei casi.

Aggiungi un commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Categorie

Contattare

Categorie

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This